Vino biologico e vini naturali

Come fare un buon vino senza solfiti

Questo video messaggio vuole condividere con voi la lettura di due testi antichi.

Il primo raccoglie i saggi sul vino di Pasteur, il secondo descrive il processo di vinificazione per come era concepito sin dalla prima metà dell’800.

Incredibile come allora si indendeva rispettare la materia prima senza aggiungere sostanze “estranee” e davvero sorprendente il parallellismo che possiamo fare oggi rispetto a quelli che sono gli intenti di chi produce vino biologico senza additivi.

Molto interessanti i testi di Pasteur che mostrano il suo genio nell’immaginare un procedimento di conservazione basato sull’innalzamento della temperatura.

Questo procedimento (chiamato oggi pastorizzazione) si discosta di molto da quella che è oggi la pastorizzazione industriale.  Infatti nella pastorizzazione originaria, quella cioè che viene descritta nei testi di Pasteur, il miglior modo di pastorizzare è quello di innalzare la temperatura fino ad un massimo di 60°C (55° è il valore consigliato) direttamente in bottiglia a bagno maria o in appositi forni a bassa temperatura.

Categories: Video messaggi

Comments are closed.